Spoleto, la Cascata delle Marmore e una serata a Perugia

Lasciata Bevagna, arriviamo a Spoleto che è metà pomeriggio e in programma abbiamo ancora le Cascate delle Marmore prima di una cenetta in quel di Perugia. Quindi parcheggiamo l’auto in un parcheggio gratuito vicino allo stadio e ci dirigiamo verso il centro.

Cosa c’è da vedere a Spoleto?

Sicuramente più di quello che abbiamo visto noi, ma già sapevamo che qui avremmo solo fatto due passi per spezzare il viaggio verso le Cascate. E allora ci siamo diretti verso la Rocca Albornoziana, ai cui piedi c’è un sentiero panoramico che le gira attorno e da cui si arriva al Ponte delle Torri.
Alto 90 metri e lungo 236, percorriamo tutto il ponte affacciandoci al balconcino arrivati a metà: il salto è notevole e il vento tira forte; mi allontano quasi subito e poi continuiamo la passeggiata arrivando dall’altra parte della collina, sempre ai piedi della Rocca, da cui godiamo di una bella vista su Spoleto.
Passeggiamo tra le vie, entriamo in qualche negozio di prodotti tipici e poi la nostra breve visita termina qui, dobbiamo macinare ancora una quarantina di chilometri (e perderci intorno a Terni per qualche minuto) prima di arrivare alle maestose Cascate delle Marmore.

Sono raggiungibili dal belvedere inferiore o superiore: noi parcheggiamo a quello superiore, dopodichè scendiamo a piedi lungo il sentiero fino al belvedere inferiore (circa 15 minuti), per poi risalire con una certa fatica (in circa  30 minuti).
Avevo ricevuto 2 biglietti omaggio per le Cascate proprio un mese prima, allo stand umbro della BIT di Milano, che quindi abbiamo sfruttato. Il costo di entrata per persona altrimenti è 8 euro: a mio avviso un po’ caro trattandosi di cascate e nulla più. Suggestive, non lo metto in dubbio, ma è pur sempre acqua che scorre: quindi di tutti.

Rimaniamo quasi solo noi ad ammirarle al tramonto e siamo gli ultimi ad andarcene. Essendo marzo cala in fretta la sera ed è ormai ora di dirigerci verso la macchina: molto soddisfatta per la bella camminata ed anche contenta di aver visto insieme a lui questo posto che avevo nei miei ricordi di bambina.
E poi via, verso l’ultima tappa della giornata: Perugia, alla ricerca di un ristorantino consigliatomi da Ilaria di Pepite per Tutti, un’amica blogger conosciuta a Torino durante un interessante evento.
Dopo circa 90 km di strada arriviamo a Perugia e parcheggiamo gratuitamente in zona Stazione S. Anna; poi prendiamo le scale mobili poco distanti e in qualche minuto siamo in pieno centro storico. Cerchiamo Il Settimo Sigillo ma, quando lo troviamo (a un minuto a piedi dalla Fontana Maggiore), è pieno: decidiamo comunque di aspettare una mezz’oretta e sì, ne vale sicuramente la pena. Con 34 euro in due ceniamo in un ambiente medioevale con un antipasto tipico umbro (Il Settimo Sigillo, in foto) di una bontà indescrivibile, e poi umbricelli con ragù di cinghiale per lui e umbricelli con tartufo e carbonara per me. Il tutto senza farci mancare la torta al testo con pecorino e miele, semplicemente squisita. Un locale che vi consiglio col cuore.
Dopo cena due passi in una città universitaria piena di giovani che non può non farmi pensare alla mia Bologna: qui si respira la stessa aria.
La piazza centrale della città vede la Fontana Maggiore troneggiare imponente: noi scattiamo ancora qualche foto prima di tornare verso Bettona, dove alloggiamo. Per ora buonanotte da Perugia…
(Visited 2.074 times, 1 visits today)

17 Commenti su Spoleto, la Cascata delle Marmore e una serata a Perugia

  1. Avatar
    Katiuscia Herrera
    16/01/2013 alle 20:26 (7 anni fa)

    la cascata è la cascata..beata me che sono residente e non pago!!
    io ho iniziato oggi un blog di viaggi, spero di riuscire a condividere tutte le mie esperienze passate e future in maniera adeguata proprio come fai tu!
    ti seguo 🙂

    Rispondi
  2. Avatar
    TheGirlwiththeSuitcase
    12/06/2012 alle 13:40 (8 anni fa)

    Grazie a te per avermelo segnalato e permesso di provare questi piatti goduriosi! 🙂

    Rispondi
  3. Avatar
    ilaria
    12/06/2012 alle 12:48 (8 anni fa)

    La mia Umbria!
    Che nostalgia Silvia! E che buono l'antipasto del Settimo Sigillo, mi fa pensare alle cene da universitaria :)))
    Grazie per questo tuffo nei ricordi!

    Rispondi
  4. Avatar
    Arianna
    12/06/2012 alle 11:06 (8 anni fa)

    Non sono mai stata in nessuno dei due posti…
    però sono magnifici!
    Da annotare per un week-end lungo in Umbria.

    Rispondi
  5. Avatar
    CherryBlossom
    11/06/2012 alle 22:40 (8 anni fa)

    Bellissime foto! Le cascate sono a due passi da casa dei miei e le ho viste migliaia di volte, ma adesso sembrano lontanissime. Aprire questo post mi ha riportata a casa per un attimo…grazie 🙂

    Rispondi
  6. Avatar
    simone
    11/06/2012 alle 19:10 (8 anni fa)

    Una puntatina a Todi pero' potevi farla..dai ti aspettiamo la prox volta

    Rispondi
  7. Avatar
    TheGirlwiththeSuitcase
    11/06/2012 alle 12:11 (8 anni fa)

    Grazie mille per le segnalazioni! in effetti ho immaginato che il costo fosse per parcheggi e sentieri… però son sempre 8 euro… 5 forse sarebbe più accettabile. 😉
    Allora prossima volta Todi, promesso! 🙂

    Rispondi
  8. Avatar
    BramanteTodi
    11/06/2012 alle 12:08 (8 anni fa)

    Bellissimo post! Hai ragione, le cascate sono un pò care…pensa che fino a qualche anno fa non si pagava per niente! Ma non c'erano i percorsi, niente parcheggio, niente servizi…insomma un vero delirio!
    La prossima volta che passi per l'Umbria, ti invitiamo a fare un giro a Todi, città di Jacopone! Conosciamo una brava guida locale che ti farà scoprire tutti i segreti gli angoli suggestivi della nostra città! E poi naturalmente ti faremo assaggiare le delizie del nostro chef Aldo! A presto e buon blog tour Vitanova!

    Rispondi
  9. Avatar
    apinaperniciosa
    10/06/2012 alle 16:39 (8 anni fa)

    Perugia e le Cascate sono due delle mete che col Fid ci riproponiamo spesso, solo che poi ci lasciamo frenare dal fatto che il Nano, quando andiamo a giro, è veramente pigro (ma da chi avrà preso?)!

    Rispondi
  10. Avatar
    The Nature Jotter
    10/06/2012 alle 16:39 (8 anni fa)

    che belle le cascate una bellezza dell'Italia da non perdere! 🙂

    Rispondi
  11. Avatar
    veru
    10/06/2012 alle 16:39 (8 anni fa)

    Giuro e spergiuro che io le Cascate delle Marmore le detesto, mi fanno paura, non ci riesco. Ci sono stata tante volte e tutte le volte inizio a soffocare appena arrivo sul trabiccolo… però Perugia è bella assai e si mangia una favola! Prossima volta ti consiglio Dal mi Cocco, spettacolo! 😀

    Rispondi
  12. Avatar
    Palmy
    08/06/2012 alle 22:14 (8 anni fa)

    Conosco Perugia, ci sono stata più volte… ultimamente tra la vicenda di Meredith e un servizio televisivo sulla diffusione della droga senza alcun pudore, mi sono angosciata all'idea di ritornarci… lo so, forse sembro stupida ma è ciò che provo…

    Rispondi
  13. Avatar
    Paòlo
    08/06/2012 alle 18:02 (8 anni fa)

    Conosco tanti posti dove mangiare a Perugia, anche se ultimamente sono diventato un habitué del Joyce, poco umbro ma molto irlandese come pub: la carne è molto buona, le birre fantastiche.

    Per le cascate, io al tempo ho scelto di scendere, per poi farmi riportare su dalla corriera – compresa nel prezzo del biglietto -.

    Rispondi
  14. Avatar
    Andrea
    08/06/2012 alle 14:42 (8 anni fa)

    la prossima volta ti consiglio il civico25..parola di ex studente fuorisede 😉

    Rispondi
  15. Avatar
    Chris
    08/06/2012 alle 14:42 (8 anni fa)

    Ciao Silvia,
    amo fotografare le cascate, passerei ore davanti ad esse. Concordo con te. 8 euro sono troppi per l'entrata alle cascate e che l'acqua che scorre e' di tutti 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

Commento *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.