Cuori, gnomi e mucche sull’Altopiano di Asiago

C’era una volta un agriturismo tutto rosso, dai tavoli e le sedie in legno, dai cuscini ricamati con i cuoricini e gli gnomi agli angoli delle scale.
C’erano prodotti locali serviti a colazione, c’era il latte appena munto dalla mucca di famiglia, le torte fatte in casa e il succo di mele e lamponi.
C’era l’Altopiano di Asiago e l’amore per l’ambiente come una cosa del tutto naturale.
La famiglia Rigoni ci ha accolte raccontandoci della sua azienda agricola, delle 8 mucche i cui nomi sono gli stessi delle 8 stanze dell’agriturismo, tutte finemente decorate. Davanti a quattro fette di torta e una tisana, siccome era una fredda sera di fine maggio, ci siamo subito riscaldate.
Se dovessi aprire un’attività, il gusto estetico e l’arredamento sarebbero esattamente così. Ecco perchè, quando sono stata invitata da Terranostra Vicenza al Blog Tour #agrituristipercaso, ci ho tenuto così tanto ad arrivare fin quassù, ad Asiago, in questa piccola favola.
Perchè sapevo che ne sarebbe valsa la pena, anche se il tempo per scoprire l’Altopiano è stato davvero poco. Ho scoperto che Asiago è il centro principale dei Sette Comuni dell’Altopiano, che di sera quando fa freddo in giro non c’è un’anima viva e che si trova a mille metri d’altezza, sopra alla pianura e alla campagna vicentina.
E ho piacevolmente scoperto che il panorama sull’Altopiano non è per niente male: una zona d’Italia, almeno per quel poco che ho potuto conoscerla, che secondo me merita più attenzione.
Dimenticavo: l’agriturismo si chiama Ca’ Sorda ai Pennar, si trova vicino al centro di Asiago, ovviamente in Veneto e, se passate da queste parti, ve lo consiglio di cuore.

Salva

(Visited 338 times, 1 visits today)

4 Commenti su Cuori, gnomi e mucche sull’Altopiano di Asiago

  1. Avatar
    in.the.jungle.of.fashion.
    05/06/2013 alle 19:22 (6 anni fa)

    ma che belle foto! davvero molto caratteristico! 😀
    che ne dici di seguirci a vicenda?
    mi farebbe molto piacere 🙂
    bacibaci
    veronica

    Rispondi
  2. Avatar
    Andrea Pizzato
    04/06/2013 alle 22:31 (6 anni fa)

    Purtroppo l'altopiano di asiago non è riuscito a rimanere al passo con le altre destinazioni turistiche… forse alla fine è stato anche un bene per le persone che continuano a frequentarlo: poca gente, niente traffico e ancora una montagna quasi allo stato puro. speriamo rimanga cosi :)) belle foto!

    Rispondi
  3. Avatar
    Scarabocchio Girl
    04/06/2013 alle 18:41 (6 anni fa)

    Che posto meraviglioso! L'arredamento bello bello 🙂
    Asiago, d'inverno, è anche uno dei luoghi più freddi del Nord Italia. Non chiedermi perchè, ma solitamente è così e a volte fa anche -24! O___o

    Rispondi

Lascia un commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

Commento *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.