Uno dei borghi più belli d’Italia: il Ricetto di Candelo

C’è un borgo medievale in cui mi piace andare a fare due passi in silenzio, ogni tanto. Oppure per un gelato, un paio di foto, qualche chiacchiera e qualche sbirciatina nelle botteghe artigianali. Sembra strano avere uno dei borghi più belli d’Italia a due passi da casa, per noi biellesi che (ancora) non viviamo di turismo. Sembra strano ma, per fortuna, questo borgo attira visitatori da tutta Europa ed è considerato una perla del biellese.
Siamo immersi nel XIV secolo, tra le rue in pietra e le cantine, tra i suonatori di fisarmonica e sculture di legno dalla mano eccentrica. Siamo al Ricetto di Candelo, a pochi chilometri da Biella, la mia città.
Ne sento il fascino e me ne vanto quando, in giro per l’Italia, parlo delle mie origini: non tutti lo conoscono, molti meno ci sono già stati. Sì, è proprio uno di quei posti che meritano di essere visti, ma ancora poco conosciuti come invece dovrebbero essere.

Se volete visitarlo, io vi consiglio di farlo verso la fine di maggio quando, ogni due anni, il Comune organizza Ricetto in Fiore: il nome vi dà già un’idea del profumo e dei colori delle aiuole, sui balconi e tra le stradine del borgo.

Altro evento imperdibile, stavolta annuale a settembre, è Vinincontro: produttori dei migliori vini locali e limitrofi si danno appuntamento per un week-end di degustazioni serali da tutto esaurito. Sebbene io non ami il vino, l’atmosfera è particolare e merita di essere vissuta.
“Il Ricetto di Candelo, capolavoro medievale dell’ingegno e della fatica di una comunità di piccoli agricoltori, orgogliosi, fieri, innamorati del proprio paese e di questo simbolo della forza della coesione: fortificazione collettiva, cantina comunitaria, patrimonio universale.
Di tutti è il Ricetto, e per tutti sono le emozioni che suscita”.
(dal sito web del Comune di Candelo)
 

Il Ricetto è speciale, è un posto dove si respira la storia ed è stupendo per me poterci andare quando mi va, così, giusto per ricordarsi che ad ogni angolo l’Italia nasconde qualche bellezza, magari proprio sotto casa tua.

Salva

Salva

(Visited 374 times, 1 visits today)

12 Commenti su Uno dei borghi più belli d’Italia: il Ricetto di Candelo

  1. Avatar
    apinaperniciosa
    18/07/2013 alle 13:59 (6 anni fa)

    In questo periodo antipatico, in cui non mi posso permettere una vacanza, pensare alle perle nascoste che posso trovare anche proprio vicino (non questo paesino in particolare, ma anche in Toscana abbiamo una marea di cose fantastiche!) mi consola un po'!

    Rispondi
  2. Avatar
    Katiuscia Herrera
    13/07/2013 alle 12:22 (6 anni fa)

    adoro i borghi medievali, la domenica ne vado sempre alla ricerca

    Rispondi
  3. Avatar
    Silvia Cartotto
    10/07/2013 alle 19:35 (6 anni fa)

    è proprio la reazione che speravo di suscitare in voi… approfondisci e poi… parti! 🙂

    Rispondi
  4. Avatar
    Fabiola Tinelli
    10/07/2013 alle 19:10 (6 anni fa)

    Ci sono andata diverse volte, non abito lontana! Mi ricordo di esserci andata in gita alle elementari, ne ho proprio un bel ricordo!

    Rispondi
  5. Avatar
    Sara...
    10/07/2013 alle 19:10 (6 anni fa)

    Ci credi che io vivevo a pochi chilometri e non ci son mai stata? Ho sempre pensato che avrei avuto tempo… nel frattempo ho girato il mondo e mi son persa questo gioiello!!
    🙂

    Rispondi
  6. Avatar
    Sophies Diary
    10/07/2013 alle 19:10 (6 anni fa)

    adoro i borghi medievali^^

    bellissimi scatti!!!!!

    Rispondi
  7. Avatar
    Andrea
    10/07/2013 alle 12:55 (6 anni fa)

    per me che sono un appassionato di medioevo non conoscere questo borgo è una vergogna! Grazie, vado subito ad approfondire in rete! 🙂

    Rispondi
  8. Avatar
    Mercoledì
    10/07/2013 alle 12:55 (6 anni fa)

    Che bei momenti che mi hai fatto rivivere!
    Bel post :*

    Rispondi
  9. Avatar
    Francesca D'Amico
    10/07/2013 alle 10:47 (6 anni fa)

    Grazie per l'informazione, a volte passiamo vicino cose meravigliose e non ce ne accorgiamo!

    Rispondi

Lascia un commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

Commento *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.