Sì dai, io qui ci vivrei!

Praticamente è successo che ho acceso il pc per scrivere della Provenza.
E mentre aspettavo che si accendesse ho guardato la borsa che ho comprato a L’Isle sur la Sorgue. E ho pensato che io in quella città ci vivrei.
Poi mi sono ricordata che questa frase in realtà l’ho pronunciata in molte altre città durante i miei viaggi.
E niente, questo non è un post sull’itinerario dei 9 giorni in Provenza, perchè ho pensato che voglio imprimermi nella memoria tutti i posti dove ho pronunciato quella fatidica frase: Sì, io qui ci vivrei!
Si sa mai che un giorno non torni utile ricordarsi di avere tante piccole case costruite col cuore nei più svariati angoli del mondo.
Ecco qui le mie città, in ordine sparso, in cui mi viene da dire…

Sì dai, io qui ci vivrei!


L’ISLE SUR LA SORGUE

Partiamo dall’ultima che ho visto. Provenzale, dai dettagli curati, l’acqua che scorre sotto ai ponti, i negozietti di erbe, saponi e olio. Piccola e circondata da la Sorgue, il fiume che arriva da Fontaine de Vaucluse. Tranquila, vivibile, pulita. Una città che già solo dal nome mi chiamava, quando ho pianificato le tappe del viaggio. In pratica mi attirava ancor prima di averla vista in fotografia. Facile capire il mio sì dai, io qui ci vivrei.
 
BOLOGNA
La città che mi ha scelta a 20 anni, la prima dove ho vissuto da sola, all’università. Sì dai, io qui ci vivrei l’ho pensato ancor prima di andarci a vivere, ovviamente. E non mi sbagliavo: una città così viva, piena di energia positiva, sorprendente e giovane non poteva che chiamarmi a sè; e sono sicura che non ne incontrerò più una uguale nella vita.
 
TORINO
Sì dai, io qui ci tornerei a vivere! Devo precisarlo. Perchè già ci ho vissuto 2 splendidi anni. Maestosa, elegante come una vecchia signora, grande al punto giusto. Perfetta per una prova di convivenza che si spera faccia il bis proprio tra i suoi viali e controviali.
 
LONDRA
Sì dai, io qui ci vivrei l’ho detto a 18 anni e non mi sbagliavo. Ci vivrei ancora adesso, perchè resta nel mondo la città che più mi ha rubato il cuore. Per gli inglesi, per la loro meravigliosa lingua, per i mercatini dalle gioie nascoste, per la quantità di opportunità che offre, per gli angoli di lei che ancora non ho scoperto. Ci son stata 3 volte ma mi sembrano poche, e adesso manco da 10 anni: ve lo dico, se non ci vado al più presto io darò di matto.
SPALATO
Una città della Croazia che mi ha davvero stupito: non mi aspettavo mi piacesse così tanto. Storica, sul mare e portuale, dalle facciate austere e dalle stradine-labirinto nel centro storico. Non deciderei di andarci a vivere da italiana per la questione della lingua straniera non proprio alla portata di chiunque, ma se fossi nata in Croazia e dovessi scegliere dove trasferirmi… sì dai, io qui ci vivrei.
 
CLIFDEN
Nel Connemara, nel nord-ovest dell’Irlanda e a picco sull’Oceano Atlantico durante il tramonto ho pensato che avrei potuto aprire un b&b tutto mio (tutto nostro) proprio qui, nel paesino di Clifden. Un panorama da film, una pace senza confini: di sera non si fa vita mondana, è un piccolo mondo insomma. Sì dai, io qui ci vivrei… ma magari facciamo dopo la pensione, eh?
 
NEW YORK
Non ricordo se a 11 anni l’ho effettivamente detto, ma essendoci comunque stata io oggi posso dire con certezza che a NY ci vivrei eccome, cavoli se ci vivrei. Il sogno americano è ben impresso nella mia testa. Gli unici due grossi problemi che avrei sarebbero il cibo poco sano e la tendenza comune all’utilizzo delle armi. Per il resto mi potrei trasferie domani senza problemi.
 
BARCELLONA
Caspita se ci vivrei, ma senza ombra di dubbio. Al secondo viaggio qui ho avuto la certezza finale. Sul mare, a grandezza d’uomo, viva, giovane, colorata, culturale e artistica. La mia città ideale. Barcellona sarebbe perfetta se solo io amassi lo spagnolo, ma così non è. Quindi ci vivrei, sì, ma con il condizionale.
 
ROMA
Il mio più grande dispiacere è non averci mai vissuto. L’ho sognata da lontano ma credo non sarà mai mia da questo punto di vista. Ci vivrei perchè la sua bellezza è troppo grande ed è un peccato sprecarla per una gita di un week-end: andrebbe proprio vissuta tutta una vita, per me.
 
LUCCA
Sì dai, io qui ci vivrei. Piccina, caruccia, una città toscana che ti fa sentire proprio come al tuo paesello. La cucina poi è qualcosa di impareggiabile. Vicina al mare, alle colline, alle altre città toscane che tanto amo. Sì sì, io a vivere qui non avrei alcun problema.
 
PARMA
Anche Parma va menzionata, perchè avendola girata di sera da sola durante un viaggio di lavoro l’ho proprio vista con gli occhi di chi la vive dopo l’orario d’ufficio, ogni giorno. Intima, anche lei dalla cucina spaziale (si capisce che sono una dalla bocca buona?) e dalla gente simpatica. Sì dai, io qui ci vivrei, l’ho pensato sul serio.
 
SAINT FLORENT
Subito ho pensato che avere un b&b sul mare, qui in Corsica, sarebbe una bella vita più che un lavoro. Poi ho pensato che il borgo è piccolo e forse un po’ troppo tranquillo per il mio bisogno di stimoli… ma sui tramonti invece non si scherza. Facciamo che se la gioca dopo la pensione con Clifden, dai!
 
La cosa strana (ma anche bella) è che queste sono città molto diverse tra loro: e forse questo è proprio sintomo della mia inconsapevole capacità di adattamento, non lo so.
LA PROSSIMA?

Sicuramente ci sarà una (e forse di più) città in cui dirò ancora Sì dai, io qui ci vivrei! E chissà che non sia la volta buona che il condizionale diventi un indicativo. 

E voi, in quali città l’avete detto?
Ditemelo nei commenti! 🙂

(Visited 276 times, 1 visits today)

13 Commenti su Sì dai, io qui ci vivrei!

  1. Avatar
    Sara Boccolini
    23/09/2014 alle 23:13 (5 anni fa)

    Londra, Roma e Barcellona: città stupende dove anche io ho detto QUI CI POTREI VIVERE ??

    Rispondi
  2. Avatar
    Sommelier Mary
    22/09/2014 alle 21:33 (5 anni fa)

    Io vivrei a New York! E Tokyo per un anno della mia vita. L'ho visitata lo scorso mese e mi ha rapita!

    Rispondi
  3. Avatar
    go mypass
    15/09/2014 alle 18:32 (5 anni fa)

    bellissimo post, purtroppo io non ho avuto ancora la possibilità di visitare tutte queste città quindi non saprei proprio cosa scegliere, comunque spero di andare presto a visitare New York!!

    http://www.gomypass.com

    Rispondi
  4. Avatar
    Silvia Cartotto
    11/09/2014 alle 21:26 (5 anni fa)

    Grazie, che carina che sei! Mi sembra che possa accontentarti benissimo in Sicilia, no? 😉

    Rispondi
  5. Avatar
    langhuorino
    11/09/2014 alle 14:59 (5 anni fa)

    Nella zona compresa tra Diano, Montelupo, Serralunga e Monforte d'Alba: vigneti, noccioleti, Alpi e Monviso all'orizzonte, cibo e vini tra i migliori del mondo!

    Santarcangelo di Romagna, tra le poesie di Tonino Guerra, il meglio della cucina e della simpatia romagnola. Sui colli ma vicino al mare. Tra stamperie artistiche, performance teatrali, misteriosi passaggi sotterranei che attraversano la cittadina.

    Rispondi
  6. Avatar
    Stefania C.
    11/09/2014 alle 14:59 (5 anni fa)

    Io vivrei a Lisbona, l'ho visitata questa estate per la prima volta e me ne sono innamorata. Bellissima, buona cucina, vicino al mare..

    Rispondi
  7. Avatar
    E.
    11/09/2014 alle 11:17 (5 anni fa)

    Anche io sicuramente vivrei a Londra <333
    A presto!

    Rispondi
  8. Avatar
    Debora Caia
    11/09/2014 alle 10:51 (5 anni fa)

    quando ho letto il tuo stato ieri sera, non vedevo l'ora d leggere il post, ed eccolo qui 😀 bellissimo 🙂 comunque l'ho detto a Roma, a Firenze, ad Amsterdam, a Pisa, a Vienna…… e sono sicura che lo dirò altre mille volte 😀 per ora devo accontentarmi della mia vita divisa tra Siracusa e Catania.. 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

Commento *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.