L’entusiasmo di viaggiare

Viaggiare spesso, andare lontano.
Viaggiare per piacere e per lavoro, ma fare un lavoro che ti piace.
Viaggiare è quella cosa che a qualcuno aggroviglia lo stomaco prima della partenza. Sicuramente a me.
 Tramonto al porto di Aghios Nikolaos, Creta. Credits: @emiseven
Viaggiare è quella cosa a cui però non voglio abituarmi troppo. Abituarsi vuol dire farla diventare normalità. Quotidianità. Routine. Mentre l’attesa stessa è piacere, è entusiasmo che cresce. E io non voglio perdere quell’entusiasmo che sale all’avvicinarsi della data, del volo, del decollo.
 
Amo partire, ma non voglio che partire diventi la routine: ci deve sempre essere un ritorno e poi un po’ di tempo nel mezzo, prima di ricominciare.
Così ci si gusta tutto al meglio: ti senti di meritartelo davvero, hai il tempo per appropriarti dei ricordi, delle immagini che hai scattato.
 
Non mi lamento della quantità di viaggi che sto facendo per piacere e per lavoro, l’ho scelto due mesi fa ed è la cosa più bella che mi stia accadendo in questo 2015. Ma se viaggi troppo e in poco tempo, rischi di assaporare meno la fortuna del viaggiare. Per me è così.
Allora mi fermo, salvo in una cartella tutte le immagini dell’ultimo viaggio in Grecia e cerco di gustarmi meglio l’attesa, seppure breve, del prossimo viaggio, che è vicino ma non troppo, il minimo necessario per riprendermi dall’ultimo.Ed eccolo lì, quel fremito che sale lungo la schiena. Basta poco e l’entusiasmo ritorna prepotente. 
Next stop: Finlandia! Il punto più a nord della mia vita.
Non so a cosa vado incontro, ed è forse questa la cosa più importante.
(Visited 258 times, 1 visits today)

6 Commenti su L’entusiasmo di viaggiare

  1. Avatar
    Ami
    22/06/2015 alle 0:15 (4 anni fa)

    Hai ragione. Io sfioro sempre più spesso la routine nei miei viaggi di lavoro. A volte torno talmente stanca che non ho più voglia di andare da nessuna parte. E questo mi toglie sicuramente l'emozione del viaggiare. Non sento più le farfalle di una volta. Consapevole del pericolo, ho programmato un viaggio tutto per me e per la mia anima curiosa da compiere alla fine dell'anno. Un viaggio solo per il piacere del viaggio e per il gusto di scoprire nuove mete.

    Rispondi
  2. Avatar
    Silvia Cartotto
    09/06/2015 alle 12:33 (4 anni fa)

    Grazie Barbara, troppo gentile 🙂
    In bocca al lupo a te, se ci credi i sogni li afferri con due mani!

    Rispondi
  3. Avatar
    Anna Luisa e Fabio
    21/05/2015 alle 10:20 (4 anni fa)

    Tra tutti i Paesi nordici, la Finlandia mi manca, ma sono sicuro che sono splendidi posti.
    E' vero, non bisogna mai perdere quelle emozioni che ogni viaggio, prima, durante e dopo sa regalare.

    Fabio

    Rispondi
  4. Avatar
    Barbara
    20/05/2015 alle 18:58 (4 anni fa)

    Che invidia per la tua vita!!
    Peccato che io non sappia scrivere bene come te se no copierei subito la tua vita…!
    Cerco di viaggiare sovente….mete anche non lontanissime….quello che le finanze permettono!

    Detto questo…hai proprio ragione! Le settimane prima della partenza sono frizzanti ed emozionanti quasi quanto il viaggio! Senza quel fremito e lo stomaco accartocciato pre imbarco i viaggi avrebbero un sapore diverso!!

    Rispondi

Lascia un commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

Commento *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.