Weekend a Belgrado: cosa fare, dove mangiare e dove dormire

Non mi è stato chiaro fin dall’inizio, ma Belgrado ha acceso la mia voglia di Balcani. E se non l’ho capito al volo è perché la capitale serba non è un luogo come gli altri. Non è una capitale come quelle che avevo visitato fino a quel momento.

Belgrado, un po’ come accadde con Berlino la prima volta, inizialmente mi ha lasciato dentro una sensazione dai contorni non ben definiti. Qualcosa che sentivo ma che non riuscivo a cogliere. Per apprezzare una città come Belgrado dovrete convincervi che può esistere qualcosa di sorprendente al di là dei soliti standard di bellezza secondo i quali giudichiamo un posto nuovo. Dovrete mettervi in ascolto ed essere pronte a lasciarvi assorbire tanto dalla storia pesante che la città si porta dietro, quanto dalle sue sere spensierate.

weekend a Belgrado

Se siete viaggiatrici avvezze solo al fascino sopraffino delle mete più note ed eleganti dovrete in qualche modo scendere a patti con una realtà diversa. E, ovviamente, non dovrete storcere il naso ogni qualvolta vi troverete di fronte le rigidità squadrate tipiche dell’architettura socialista. Ma, dopo tutto questo, vedrete che vi sorprenderete. Per me è stato così.

Passato un po’ di tempo dal mio incontro con la capitale della Serbia, ho capito. E adesso, tutte le volte che penso a Belgrado le rivolgo un sorriso e un po’ di nostalgia. Ci tornerei eccome.

Un weekend a Belgrado: che cosa vedere

Vi consiglio di progettare un weekend a Belgrado per il vostro prossimo viaggio. Se non siete convinte, sedetevi, rilassatevi, e ascoltate cosa ho da dire in questa piccola guida su cosa vedere, cosa assaggiare e dove dormire nella perla vivace dei Balcani.

Skadarska

Se voi aveste una sola sera da trascorrere tra le strade di Belgrado vi direi di passarla qui, nel piccolo quartiere di Skadarska. Ve lo consiglio perché qui sono ambientati alcuni dei ricordi più belli del mio viaggio nella capitale serba: avete presente le sere spensierate cui ho fatto cenno un paio di righe fa? Bene, hanno avuto luogo tutte qui. Lungo una strada breve e acciottolata, contornata da due file di bar e trattorie che la sera ti accolgono con i profumi ghiotti che escono dalle cucine.

Skadarska è un quartiere da vivere la sera, ma non solo. Di giorno, infatti, è il regno dei colori (soprattutto grazie alle bancarelle degli artisti che mettono in vendita i loro dipinti) e il centro della vita bohemien della città.

La via dello shopping di Belgrado

Non trovate anche voi che se c’è un punto preciso in cui un po’ tutte le città si somigliano questa sia la classica via commerciale con i negozi e le firme più note? A Belgrado questo punto è rappresentato dalla Kneza Mihaila, strada centralissima addobbata da vetrine di ogni tipo e frequentata in qualsiasi momento della giornata. All’inizio della via si trova un altro punto nevralgico della capitale serba: la Piazza della Repubblica, che riconoscerete per la presenza della famosa statua del Principe Mihailo III a cavallo.

Belgrado, Piazza della Repubblica

Il parco Kalemegdan

Avete mai visto due fiumi abbracciarsi? Se durante il vostro weekend a Belgrado vi regalerete una passeggiata rilassante nel verde del Parco Kalemegdan, una delle aree verdi più importanti della città nonché una delle principali attrazioni belgradesi, potrete assistere anche a questo. Da una posizione piuttosto privilegiata (leggermente rialzata rispetto al resto della città) vedrete il Danubio e il Sava incontrarsi. Poi, godetevi il parco (che è bellissimo anche di sera con l’illuminazione artificiale), all’interno del quale scoprirete quel che rimane della vecchia Fortezza di Belgrado.

Parco Kalemegdan, Belgrado

Il Tempio di San Sava

Uno dei templi ortodossi più belli e importanti al mondo si trova proprio nella capitale serba. Il Tempio di San Sava, edificio maestoso e inconfondibile grazie alle sue forme rotondeggianti e al chiarore lucente delle sue pareti. Anche la sua imponenza è subito evidente: sembra che al suo interno possano starci addirittura 10.000 fedeli contemporaneamente.

Tempio di San Sava

La Casa dei Fiori

Durante il vostro weekend a Belgrado salite su un autobus che vi porterà un po’ fuori dal centro città e prendetevi qualche ora per visitare la Casa dei Fiori. Avrete modo di conoscere un po’ più a fondo la vita e la personalità di una delle figure più controverse della storia dell’ex Jugoslavia, il maresciallo Tito. La Casa dei Fiori era la sua residenza estiva. Oltre alle tombe di Tito e della moglie, l’edificio ospita una ricca collezione di oggetti che furono inviati in regalo al Presidente dai leader di ogni paese del mondo.

Il Parlamento di Belgrado

I palazzi delle istituzioni si trovano tutti a pochi passi l’uno dall’altro, in una sorta di isola felice e particolarmente elegante del centro città. Vedrete l’Assemblea Nazionale della Repubblica di Serbia, uno dei palazzi più belli di Belgrado e dell’intero paese, l’antico Palazzo Reale e gli edifici imponenti di alcuni ministeri e delle ambasciate. Si fanno tutti ammirare: diciamo che, a differenza di altre aree di Belgrado, qui la sobrietà geometrica (e un po’ rigida) delle architetture sovietiche non ha avuto la meglio.

Parlamento di Belgrado

Tra un palazzo e l’altro si rincorrono i colori delle aiuole e delle piccole aree verdi ordinate e curate. Un’altra cosa che non dovete farvi mancare durante il vostro weekend a Belgrado è la splendida chiesa di San Marco, distante una manciata di passi dal cuore istituzionale della città.

Ada Ciganlija

Se durante il vostro soggiorno belgradese vi venisse voglia di allontanarvi dalla città e prendervi una pausa a contatto con un contesto molto lontano da quello tipicamente urbano recatevi ad Ada Ciganlija, la piccola isola nel fiume Sava. Qui, a dominare sono l’acqua, i cocktail all’aria aperta e le attività sportive (troverete persino un parco avventura). Dalla punta est dell’isola potrete ammirare un altro dei simboli di Belgrado: il lunghissimo Ponte Ada, famoso perché retto da un solo pilone.

Ada Ciganlija, weekend a Belgrado

Mangiare a Belgrado (dove e cosa)

Skadarska è il luogo dove vi consiglio di fermarvi per una cena (ma anche più di una) durante il vostro weekend a Belgrado. Il quartiere è vivace e molto frequentato e, proprio per questo, è bellissimo viverlo la sera. E poi, cosa non meno importante, avrete solo l’imbarazzo della scelta in quanto a trattorie e ristoranti in cui assaggiare le bontà tipiche della cucina balcanica (che io adoro).

A proposito di cucina balcanica, cosa vi consiglio di assaggiare nella capitale della Serbia? Intanto, fate delle abbondanti scorpacciate di burek (pasta fillo con un ripieno di carne, formaggio o verdure); e poi non fatevi mancare le specialità di carne, in particolare i cevapi (le salsiccette speziate di carne mista) e la pleskavica (una sorta di hamburger che può essere farcito con del formaggio). Per completare il pasto avrete un ampio ventaglio di possibilità tra condimenti piccanti da accompagnare all’ottimo pane serbo, zuppe di verdure e ovviamente i dolci. Per innaffiare il tutto ben bene, vi suggerisco di cedere alla tentazione di una Jelen, la lager serba più famosa.

Dove dormire a Belgrado

Sarò ripetitiva, ma anche in questo caso vi consiglio Skadarska. Io avevo trovato su Booking.com un appartamento all’interno di un condominio a ridosso della via principale del quartiere. Un bilocale piccolo ma completo di tutto, che non ci ha fatto mancare niente. A tenerci compagnia dalle pareti della camera da letto, i colori brillanti dei quadri di una giovane artista locale.
Al di là della fortuna che ho avuto con la casa, la posizione di Skadarska è ottima per partire all’esplorazione di Belgrado: da lì, in pochi minuti si raggiungono facilmente le altre zone del centro (Kneza Mihaila, Piazza della Repubblica e il parco Kalemegdan). Se vi piace camminare non avrete bisogno di usare i mezzi pubblici.

E ora via, che il vostro weekend a Belgrado vi aspetta! 😉



Booking.com


Articolo di Velia IvaldiGermania Lover per il Club delle ragazze con la valigia

Dopo la laurea si occupa per anni di comunicazione a Milano. Nel 2016 molla tutto per cominciare un nuovo percorso. Allafinediunviaggio.com nasce dalla sua passione per i viaggi e la scrittura.

Velia Ivaldi

(Visited 79 times, 1 visits today)

Lascia un commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

Commento *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.