Una settimana a Zante con le amiche

Quando ho prenotato la vacanza di una settimana a Zante con le mie amiche mi sembrava di vivere un sogno. A parte il volo (che non era poi così economico), vi è mai capitato di spendere 20 euro a notte per una stanza spaziosa e con un bagno grande in un hotel con tanto di piscina proprio a due passi dalla via principale della vita notturna dell’isola?

Un’offerta di questo tipo l’ho vista solo in quest’isola greca: Ios e Creta sono leggermente più care, per non parlare di Mykonos e Santorini che sono mete per una vacanza non proprio low cost. E Zákynthos non è a buon prezzo solo per gli alloggi, ma anche per la vita notturna e il cibo: avete mai pagato un drink 1 euro e 20 euro un pranzo in 5 con frittura di pesce e macedonia in un ristorante in riva al mare? Se quello che vi ho appena detto vi ha incuriosito, questo è l’articolo giusto per voi!

Una settimana a Zante: le spiagge da non perdere

Zacinto, che ha dato i natali a Ugo Foscolo e alla quale il poeta ha dedicato uno dei suoi sonetti più sentiti, è una delle isole greche più belle che ho visto. Restando una settimana a Zante si può visitare l’isola in lungo e in largo, scoprendo le sue incantevoli spiagge.

L’isola è famosa perché sulle spiagge del golfo di Laganas depongono le loro uova le tartarughe Caretta Caretta. La spiaggia di Laganas, insieme a quella di Kalamaki con cui si fonde, è una distesa chilometrica di sabbia attrezzata nel migliore dei modi per accogliere i turisti – con ombrelloni, sdraio, ristoranti, bar –  e per organizzare gite ed escursioni negli isolotti vicini.

Per vedere le tartarughe la spiaggia migliore è quella di Gerakas. Si tratta di una lunghissima lingua di sabbia, nella punta sud-orientale dell’isola, che termina su un promontorio d’argilla che si tuffa nel mare. Da maggio a ottobre, prima dell’alba, proprio qui potete assistere alla schiusa delle uova e ammirare le piccole tartarughe appena nate che raggiungono il mare.

Una settimana a Zante: Gerakas beach

Sulla costa settentrionale, invece, godetevi la spiaggia di Xigia. Non è attrezzata e si può raggiungere solo con mezzi privati, ma la sabbia, il mare e la sorgente sulfurea che sporge all’interno di una grotta vi ripagheranno della fatica.

Xigia beach, Zante

All’interno dell’area protetta del Parco nazionale marino del golfo delle tartarughe si trova la spiaggia di Dafni, con mare turchese che può arrivare ai 30 gradi. La strada per raggiungerla è alquanto complicata, ma ne vale assolutamente la pena.

Zante per giovani, la vita notturna: locali e discoteche

Il centro della vita notturna di Zákynthos è Laganas, considerata la località più giovane e commerciale dell’intera isola. Laganas si trova a circa 11 chilometri a sud di Zante e si concentra quasi esclusivamente sulla sua Main Road, la strada principale lunga su e giù 3 chilometri.

Laganas è il vero e proprio cuore del divertimento dell’isola, tanto che dai turisti viene chiamata la piccola “Las Vegas” greca. Giovani sia locali sia stranieri amano passare le notti a ballare e bere insieme agli amici, andando avanti fino alle prime ore del mattino.

Le discoteche più frequentate sono il Rescue, lo Zeros e il Sizzle, dove si alternano serate più comuni a paint party, feste in maschera o schiuma party. L’entrata, con un drink incluso, è gratuita la maggior parte delle volte.

Se più che ballare preferite bere in compagnia, quasi tutti i night club, tra cui il più famoso è il Cocktails and Dreams, vendono drink di tutti i tipi a solo 1 euro e shottini a 50 centesimi.

Non perdetevi poi il White Party a Cameo Island. Si tratta di una piccolissima isola davanti a Laganas che ha come caratteristica principale il ponte di legno che la collega alla terraferma e che la sera si trasforma in una discoteca super esclusiva.

Una settimana a Zante: le gite da fare assolutamente

Una volta sull’isola non potete perdervi le due gite fondamentali: quella per vedere le tartarughe Caretta Caretta fare il bagno e quella per vedere il famoso Navagio.

Durante la prima gita, oltre alla possibilità di vedere le famose e rare tartarughe, scoprite le grotte di Keri e fate una sosta e una nuotata nella piccola isola di Marathonissi.

grotte di Zante

Il Navagio, invece, conosciuto anche come spiaggia del relitto o del naufragio, deve il suo nome al relitto che si trova sulla spiaggia, quello della motonave Panagiotis che si è arenata nel 1980 con un carico di sigarette destinate al mercato nero. La spiaggia, una delle più belle della Grecia, è raggiungile solo in barca, quindi vi consiglio di partecipare a un tour organizzato. Non perdetevi, però, nemmeno la sua vista dall’alto del promontorio, con passerella e terrazza sospesa nel vuoto.

Navagio, una settimana a Zante

Siete pronte per vivere la vostra vacanza di una settimana a Zante con le amiche? Ve ne innamorerete!


Articolo di Camilla Dalloco – Young Specialist del Club delle ragazze con la valigia

Laureata in Lettere, legge per diletto e scrive per passione. Curiosa, eterna sognatrice ed amante dei viaggi. Perché quando è in giro si sente diversa, forse semplicemente più se stessa.

Camilla Dalloco

(Visited 80 times, 1 visits today)

Lascia un commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

Commento *






Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.